Jerome McGann: “Memory now” | Univr | 10.4.2014

Tanto nella digitalizzazione delle testimonianze quanto nella resa della pluralità dei testi (varianti d’autore o di copia), il supporto elettronico ha moltiplicato le possibilità dell’edizione critica, ma ne ha anche cambiato profondamente le modalità di allestimento e d’utilizzo.

Con la testimonianza di uno dei massimi esperti in materia, questo colloquio si propone di fare il punto su esperienze di lavoro diverse su testi antichi e contemporanei, avviate in Europa e Stati Uniti ma con il comune denominatore dell’applicazione di nuove tecnologie ai problemi, tutt’altro che nuovi, dell’edizione di testi letterari.

LECTIO MAGISTRALIS “MEMORY NOW”

Prof. Jerome McGann

University of Virginia

Con ogni probabilità il più famoso filologo testuale vivente, Jerome McGann (1937) ha raggiunto universale notorietà con le monografie A Critique of Modern Textual Criticism (1983) e The Textual Condition (1991). In tempi più recenti, i suoi interessi si sono rivolti all’informatica umanistica e all’uso di piattaforme digitali per collazioni e edizioni, quale l’edizione digitale di scritti e disegni di Dante Gabriel Rossetti.

Per quest’ultimo ambito di studi ha ricevuto, fra gli altri, il Richard W. Lyman Award for Distinguished Contributions to Humanities Computing (2002). Il suo ultimo libro è A New Republic of Letters (Harvard University Press, 2014).

seguirà

Tavola rotonda
con la partecipazione di:

Prof. ANTONIO SORELLA, Università di Chieti-Pescara
Prof. ADELE CIPOLLA, Università di Verona
Prof. GIORGIO MASI, Università di Pisa

Moderatore: MICHELANGELO ZACCARELLO, Università di Verona

Giovedì 10 aprile 2014, ore 14:30

Sala del Museo di Storia Naturale – Lungadige Porta Vittoria, 9 – Palazzo Pompei

Tanto nella digitalizzazione delle testimonianze quanto nella resa della pluralità dei testi (varianti d’autore o di copia), il supporto elettronico ha moltiplicato le possibilità dell’edizione critica, ma ne ha anche cambiato profondamente le modalità di allestimento e d’utilizzo.

Con la testimonianza di uno dei massimi esperti in materia, questo colloquio si propone di fare il punto su esperienze di lavoro diverse su testi antichi e contemporanei, avviate in Europa e Stati Uniti ma con il comune denominatore dell’applicazione di nuove tecnologie ai problemi, tutt’altro che nuovi, dell’edizione di testi letterari.

LECTIO MAGISTRALIS “MEMORY NOW”

Prof. Jerome McGann

University of Virginia

Con ogni probabilità il più famoso filologo testuale vivente, Jerome McGann (1937) ha raggiunto universale notorietà con le monografie A Critique of Modern Textual Criticism (1983) e The Textual Condition (1991). In tempi più recenti, i suoi interessi si sono rivolti all’informatica umanistica e all’uso di piattaforme digitali per collazioni e edizioni, quale l’edizione digitale di scritti e disegni di Dante Gabriel Rossetti.

Per quest’ultimo ambito di studi ha ricevuto, fra gli altri, il Richard W. Lyman Award for Distinguished Contributions to Humanities Computing (2002). Il suo ultimo libro è A New Republic of Letters (Harvard University Press, 2014).

seguirà

Tavola rotonda
con la partecipazione di:

Prof. ANTONIO SORELLA, Università di Chieti-Pescara
Prof. ADELE CIPOLLA, Università di Verona
Prof. GIORGIO MASI, Università di Pisa

Moderatore: MICHELANGELO ZACCARELLO, Università di Verona

Giovedì 10 aprile 2014, ore 14:30

Sala del Museo di Storia Naturale – Lungadige Porta Vittoria, 9 – Palazzo Pompei