Digital Alexanderlied: una proposta di EDS per la ‘Canzone di Alessandro’ nella redazione di Vorau

Nell’ambito del Progetto di Eccellenza del Dipartimento di Lingue e Letterature straniere dell’Università di Verona, il SSD L-FIL-LET/15 – Filologia Germanica propone un progetto di edizione scientifica digitale (DSE) della tradizione dell’Alexanderlied (= DAL – Digital Alexanderlied), un poema alto-tedesco medio del filone letterario transnazionale di Alessandro Magno, conservato in tre redazioni (V, B, S).

Il primo obiettivo del progetto è la realizzazione di un prototipo di edizione digitale di V (Vorau, Augustiner Chorherrenstift, Cod. 276) completa di trascrizione diplomatica e normalizzata, con un focus sull’analisi codicologica e paleografica del documento, sull’annotazione testuale-analitica (prosopografica) e linguistica (morfosintattica). Il lavoro servirà da banco di prova sia per la valutazione della tecnologia scelta (EVT), sia per la definizione e la valutazione dei criteri editoriali successivamente applicabili al resto della tradizione manoscritta.

Per la visualizzazione dell’edizione verrà utilizzato il software open source Edition Visualization Technology (EVT, nelle versioni 1.2 e 2), sviluppato da Roberto Rosselli del Turco (Università di Torino e Pisa) per l’edizione di testi germanici medievali e diffusamente utilizzato in analoghi progetti di edizione digitale (es. Vercelli Book Digitalehttp://vbd.humnet.unipi.it/beta/#104v, Codice Pelavicino http://pelavicino.labcd.unipi.it/evt/, il Progetto HumaRechttps://humarec-viewer.vital-it.ch/). Il software dispone di funzionalità come l’allineamento testo immagine, la possibilità di visualizzazione di diversi livelli di trascrizione, l’analisi del documento attraverso funzionalità di manipolazione e annotazione dell’immagine (es. magnifier e hotspot). EVT è basato sugli standard TEI, attualmente i più diffusi per la codifica dei testi. Il software dovrà essere implementato dal team di tecnici del Dipartimento di Eccellenza, i quali in coordinamento con l’assegnista di ricerca, lo potranno perfezionare e adattare alle specifiche esigenze editoriali.

Leggi la descrizione del progetto.

******************************************************************************************************************************************

Within the Project of Excellence of the Department of Foreign Languages and Literature of the University of Verona, Maria Adele Cipolla (academic field L-FIL-LET/15 – Germanic Philolgy) intends to create a digital scholarly edition (DSE) project of the whole manuscript tradition of the so called Alexanderlied. This is a middle high German poem belonging to the transnational literary tradition concerning Alexander the Great and it is handed down in 3 redactions (V, B, S).

The first goal of this project is the creation of a digital edition prototype of V (Vorau, Augustiner Chorherrenstift, cod. 276, see facsimile on https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/stav_ms276?ui_lang=ger) with diplomatic and normalized transcription. Codicological and palaeographic analysis of the document along with analytic textual (i.e. prosopographical) and linguistic (i.e. morphosyntactic) annotation will be a specific focus of XML/TEI encoding. The editorial work will be a test-bed for both the evaluation Edition Visualization Techology (EVT), the software chosen for the visualization, and for the identification and evaluation of the editorial criteria, which later will apply to the rest of manuscript tradition.

The software EVT (versions 1.2 and 2) has been developed by Roberto Rosselli del Turco (University of Torino and Pisa) and his team for the edition of Germanic texts and it is TEI compliant. EVT is used for several edition projects (Vercelli Book Digitale: http://vbd.humnet.unipi.it/beta/#104v, Codice Pelavicino: http://pelavicino.labcd.unipi.it/evt/, HumaRec: https://humarec-viewer.vital-it.ch/). EVT 1.2 is suitable for the creation of digital documentary editions and it has important functionalities like image-text alignment, the possibility to choose different levels of transcriptions, and to analyse the document by means of manipulation and annotation of the digital facsimile (es. hotspot or magnifier). The software will be implemented by the DH technical support team of the Department of Excellence in order to improve and adapt it to the specific editorial goals. The work will be coordinated by a research assistant.